L’Appia Antica e il Lago di Albano in MTB

IMG_3565 Suggestiva passeggiata nella storia di Roma in sella alla nostra mountain bike  nel verdissimo parco regionale dell’Appia Antica. Si tratta di un percorso sviluppato prevalentemente sulla caratteristica pavimentazione storica romana affiancata per quasi tutta la sua lunghezza da divertenti e poco impegnativi single tracks sterrati da entrambi i lati. L’antica via imperiale proposta in questo caratteristico itinerario cittadino è chiusa al traffico consentendo a passeggiatori, fotografi, pittori, ciclisti e turisti di godersi degli spunti mozzafiato lontani dallo stress del traffico cittadino e in piena sicurezza. Si può lasciare l’auto in prossimità dello spiazzale per le catacombe di San Sebastiano e iniziare da li a dirigersi verso l’inizio del tracciato in bici ammirando alla nostra sinistra il mausoleo di Cecilia Metella. I primi 12,5 km del percorso sono adatti davvero a tutti e si sviluppano su un facile rettilineo in lievissima salita sull’Appia Antica che si incrocia in 3/4 punti con strade cittadine trafficate (prestare  attenzione per l’attraversamento) fino al bivio di Frattocchie. I 6 km rimanenti per giungere al lago sono invece su asfalto e indicati per gambe leggermente più allenate, comprendono un piccolo pezzo della trafficata Via Appia Nuova e sono tutti in salita costante fino a giungere a un ultimo impegnativo “strappo” di 2 km su una pendenza significativa. In base al vostro allenamento e al vostro tipo di uscita (consigliata anche agli amanti della fotografia) potete decidere se ritornare indietro o raggiungere Castel Gandolfo dal bivio di Frattocchie seguendo il piccolo anello segnato sulla traccia.

Per chi vuole passare una tranquilla e piacevolissima giornata con amici o famiglia consiglio una sosta per un bel pranzo al sacco in uno dei tantissimi angoli verdi ricchi di spunti storici del parco.

FONDAMENTALE per chi prosegue  dotarsi di luci posteriori e anteriori e di indumenti catarifrangenti indispensabili per il passaggio del buio traforo che esce sul lago: La strada è stretta, i veicoli giungono ad alta velocità e anche di giorno l’illuminazione interna è assolutamente insufficiente per procedere in sicurezza. Se non siete dotati di adeguata illuminazione evitate l’anello indicato nella traccia saltando il tornante che porta al traforo al bivio con le indicazioni per il lago, proseguite per altri 2km circa di salita piuttosto impegnativa fino a Castel Gandolfo per scendere sul lago direttamente dalla via che userete anche per tornare.

Lungo tutta l’Appia Antica in corrispondenza degli incroci con le strade cittadine, sono dislocate delle fontanelle, l’ultimo approvvigionamento idrico utile del tracciato prima di arrivare al Lago si trova proprio alla fine della prima parte del percorso fuori dal traffico (freschissima acqua minerale che sgorga da una fontanella!)

Galleria fotografica

Slideshow:
Fullscreen:

Dettagli escursione

  • Difficoltà: “T”
  • Dislivello: 600 mt
  • Tempo di percorrenza: 5/6 ore tutto il percorso A/R comprese piccole pause
  • Informazioni: www.parcoappiaantica.it
  • Approvvigionamento Idrico: Presente in vari punti del percorso

Tracciato Google Maps

Scarica traccia per il tuo dispositivo GPS